Questo sito utilizza solo cookie tecnici e statistici per migliorare l'esperienza dell'utente e assicurarsi che funzioni in modo efficace. Se vuoi saperne di più clicca qui.
OK

condividi

MASTITE AL SENO E ALLATTAMENTO

Cos’è la mastite

La mastite è un’infiammazione localizzata del seno. Può essere la conseguenza di un ingorgo o di un’ostruzione di un dotto, avere un’origine cutanea legata alle lesioni provocate dalla suzione o essere legata a un attacco batterico. La mastite si verifica nella maggior parte dei casi durante i primi tre mesi dopo il parto, tuttavia può anche manifestarsi nelle fasi successive.

Sintomi della mastite la seno

Soprattutto nel primo periodo dopo il parto è possibile che il seno si mostri particolarmente turgido e leggermente dolente. Se ai disturbi si associa la febbre può trattarsi di mastite. I sintomi che caratterizzano la mastite sono il dolore provocato dall’indurimento del seno e conseguente arrossamento della cute, febbre medio-alta, senso di affaticamento e spossatezza, dolore alle articolazioni e sintomi tipici degli stati influenzali come brividi, vampate e sudorazione. In presenza di tali sintomi, probabilmente si tratta di un attacco batterico al seno che richiede una cura specifica.

Prevenire la mastite la seno

Per prevenire un ingorgo mammario e la mastite è importante iniziare subito l’allattamento con una certa frequenza, anche prima della montata lattea, e assecondare l’allattamento a richiesta del bambino evitando supporti come ciucci o biberon. Bisogna inoltre controllare sempre la posizione durante la suzione, correggerla se necessario, e drenare l’areola nel caso risulti troppo tesa. Importante anche cambiare la taglia del reggiseno ed evitare di indossare tracolle, spalline di borse, fasce o qualunque tipo di indumento che possa comprimere il seno.

 

Anche i massaggi possono aiutare a evitare la formazione di ingorghi.

Per evitare la mastite al seno si consiglia infine di seguire un regime di dieta ricca di grassi insaturi (omega 3 e omega 6) e povera di grassi saturi (grassi animali, margarine, grassi idrogenati, oli da cottura).

Leggi tutto

Rimedi per la mastite al seno

Fare degli impacchi caldi sul seno è uno dei rimedi naturali per la mastite al seno. Il calore convoglia il sangue verso il seno, favorendo la guarigione. Nel caso i sintomi persistano e non si riscontrino miglioramenti, consigliamo la consultazione di un medico per valutare la cura più corretta, la mastite al seno non va sottovalutata.

La cosa più importante è evitare il fai da te. Lasciate che sia il medico a prescrivere la cura per la mastite, e ricordate che la terapia non va interrotta con i primi miglioramenti ma seguita per tutto il periodo consigliato.