Questo sito utilizza solo cookie tecnici e statistici per migliorare l'esperienza dell'utente e assicurarsi che funzioni in modo efficace. Se vuoi saperne di più clicca qui.
OK

condividi

6 mesi

6 mesi

quanti mesi ha il tuo bambino?

L’ora della merenda

A questa età la merenda è un pasto importante e deve dare al bambino il giusto nutrimento per accompagnarlo dal pranzo fino alla cena. Per questo deve essere gustosa, ma anche sana, equilibrata e in grado di dare al piccolo l’energia che gli serve senza appesantirlo. L’ora giusta per la merenda è al risveglio dalla nanna del pomeriggio, un momento che deve essere giocoso in cui coccolare il vostro bimbo attraverso il gusto.

Scopri le merende al latte.

Il menu completo della settimana

Come deve essere il menù del vostro bimbo? Completo, nutriente ed equilibrato allo stesso tempo. Qui sotto trovate un menù tipo per la settimana che vi dà delle linee guida da seguire, degli esempi di come combinare le pappe e gli alimenti per aiutarlo a crescere secondo natura.

Scopri il menu della settimana

I primi dentini

L’arrivo dei primi dentini è un altro momento importante della crescita del vostro bimbo. Difficile però dire quando questo momento arriverà. La dentizione infatti ha una estrema variabilità da bambino a bambino e in genere qualunque previsione può rivelarsi sbagliata. Per questo anche i pediatri di solito non si sbilanciano più di tanto. Generalizzando un po’ si può dire che a sei mesi erompono i due incisivi mediali inferiori, a otto i due incisivi mediali superiori, a dieci i laterali inferiori e a dodici il settimo ed ottavo dentino, in genere gli incisivi laterali superiori.

Dentizione precoce o ritardata sono da valutare caso per caso, ma di solito non hanno significato patologico.

Ci sono però alcuni sintomi collegati all’eruzione dei denti e che sono spesso rivelatori.

1) Il vostro bambino si agita e piange, soprattutto di sera e di notte. Questo perché il dentino “spinge” soprattutto durante le ore notturne, dando fitte di dolore e provocando il pianto. In alcuni casi contro il dolore è necessario l’utilizzo del paracetamolo.

2) Feci molli, acide e con un brutto odore. In questo caso è consigliabile somministrare fermenti lattici e cambiare spesso il pannolino per evitare che si sviluppi una dermatite, magari da Candida visto l’ambiente acido.

3) Mughetto e lieve broncospasmo con tosse secca e respiro sibilante, sempre di notte. Per ovviare a quest’ultimo problema il vostro pediatra potrà consigliarvi di fare un po’ di aerosol.

Per dare sollievo alle gengive infiammate è possibile utilizzare un apposito massaggia gengive. Esistono anche quelli da tenere in frigo. Oppure esistono alcuni rimedi naturali in crema.

 

E adesso si mastica

Con l’arrivo dei primi dentini i bimbi possono cominciare a masticare e sentiranno proprio il bisogno di farlo. Potete cominciare a dargli un biscotto per l’infanzia per cominciare a mordere e preparare pappe con una maggiore consistenza, magari non più a base di creme di cereali bensì di pastine.

Leggi tutto

Nati per leggere

Dai sei mesi di vita la mamma o il papà possono leggere libri ai loro piccoli.

Vi sembrerà impossibile ma i vostri piccoli ascoltatori saranno influenzati positivamente sia dal punto di vista relazionale (è un’opportunità di relazione tra bambino e genitori), che cognitivo (svilupperanno meglio e prima la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura). E poi li porterete a coltivare l’abitudine a leggere anche nelle età successive. Sarete voi a trasmettergli questo entusiasmo. Con la lettura ad alta voce, sarete voi ad introdurlo in questa bellissima avventura.

 

Una favola al giorno

Il racconto di una favola è un momento di condivisione che ha un significato emotivo molto più grande del gesto in sé. Rassicura il vostro bimbo, gli dice che ci siete, li fa sentire accolti ed è un momento di ascolto. Più tardi, quando saranno maggiormente in grado di seguire e capire, le favole diventano anche un modo per sviluppare l’immaginazione e l’intelligenza emotiva, per esorcizzare delle paure, per capire il mondo attorno, interpretare le situazioni e capire come risolverle.

 

Quali libri?

In commercio esistono tantissimi libri per bambini: illustrati con colori vivaci che attirano l’attenzione del bimbo; con inserti di altri materiali; fatti di gomma per il bagnetto; di stoffa o con suoni e luci. Qualunque sia la vostra scelta, l’importante è cominciare.

Leggi tutto