Questo sito utilizza solo cookie tecnici e statistici per migliorare l'esperienza dell'utente e assicurarsi che funzioni in modo efficace. Se vuoi saperne di più clicca qui.
OK

condividi

9 mesi

9 mesi

quanti mesi ha il tuo bambino?

E a mamma e papà chi ci pensa?

Vi sono dei bambini che piangono molto nel primo anno di vita. Non perché abbiano problemi o patologie particolari, fa solo parte di una fase del loro sviluppo. E’ sicuramente difficile per una mamma accettare e sopportare il pianto continuo, ma l’unica strada è mettere in gioco molta pazienza e adottare qualche accorgimento utile.

Approfittate di quando si addormenta per dormire anche voi e riposarvi senza pensare alla casa in disordine e chiedete a nonni o a un’amica di darvi una mano ogni tanto. Uscite, andate a cena fuori o fate ciò che vi fa stare meglio. Sicuramente all’inizio il distacco sarà difficile anche per voi, ma ricordate che è meglio stare con vostro figlio una sera in meno ma tranquilla e serena piuttosto che tutte le sere accumulando stress che non gli farà bene. Ed anche il vostro bimbo ne trarrà beneficio ricevendo dalla vostra serenità molti più stimoli positivi.

Leggi tutto

Sviluppo psico-motorio

Le facoltà motorie del vostro bimbo sono in continua e sorprendente evoluzione. Per quanto riguarda la postura, inizia a gattonare ed a reggersi in piedi. Sostenetelo con le mani e potrete portarlo a spasso per la casa. Non tutti i bambini sono uguali e lo sviluppo psicomotorio può essere diverso nei tempi e nei modi. Ad esempio alcuni bambini non gattonano e passano direttamente alla stazione eretta. Non serve preoccuparsi o fare confronti.

I giocattoli sono un grandissimo aiuto per lo sviluppo psico-emotivo del vostro bimbo.

Giocare con una pallina è utile per stimolare il movimento, avere un pupazzetto lo aiuta a manifestare la sua affettività e può avere anche una funzione consolatoria. Avere qualche accessorio per mascherarsi e dei libretti illustrati è utile per stimolare la sua fantasia mentre i giochi di costruzione aiutano la sua manualità e tante altre abilità ad essa legate.

Leggi tutto

Ci vede bene?

Due sono le situazioni importanti che il vostro Pediatra dovrà individuare nel primo anno di vita: la presenza del riflesso rosso e l’assenza di ambliopia.

Per il primo userà l’oftalmoscopio: si metterà davanti al vostro piccolo e dirigerà la luce dell’oftalmo verso la pupilla, ad una distanza di venti trenta centimetri. Vi dirà che la pupilla assume un colore rosso (che poi è dato dai vasi retinici retrostanti) per cui cornea e cristallino sono trasparenti. In questo modo si escludono ad esempio una cataratta congenita.

Per escludere invece un’ambliopia, cioè l’occhio pigro, controllerà che non vi sia strabismo che è una delle cause principali. E’ importante individuare precocemente l’occhio pigro perché la correzione va fatta quanto prima; e prima si occlude l’occhio sano, per rimettere in esercizio quello pigro, più acuità visiva si riuscirà a recuperare.

Leggi tutto